I racconti degli unown
Indietro

 

                  I RACCONTI DEGLI UNOWN                   

Un giorno a Sabbiafine si scatenò una tempesta violentissima che travolse anche Duefoglie e Giubilopoli con un onda anomala enorme e potente. Il giorno dopo, Paolo si sveglio nel suo letto,guardò alla finestra e vide che tutto era distrutto e bagnato,e che casa sua e la casa del suo amico Marco erano solamente danneggiate,perchè erano le ultime due case costruite in ferro sotto la vernice. i due amici si vestirono subito e uscirono fuori.In un attimo pensarono che Mesprit fosse ferito durante la tempesta.Loro due erano molto amici con Mesprit perchè era stato il pokèmon di Paolo,e aveva dovuto lasciarlo perchè il lago Verità non era protetto da nessuno. i due corsero subito al lago,Paolo fece uscire il suo Grimer,che prese la forma di una barca e li portò alla Grotta Verità.I due entrarono dentro e videro Mesprit svenuto con varie ferite sul corpo. Lo portarono di corsa al Centro pokèmon,dove fu curato e risvegliato.Successivamente,Paolo prese il PokèKron,che gli regalò suo zio al suo compleanno,e installò il software "Traduttore Pokemon",in modo da tradurre quello che diceva Mesprit. Marco allora chiese a Mesprit cosa gli fosse successo quella notte tempestosa. Mesprit iniziò a parlare a lungo.Dopo Marco e Paolo lessero sul PokèKron e c'era scritto così:
Stanotte,mentre dormivo,sono stato svegliato da un urto violento. Mi sono guardato attorno ed ero immerso in acqua,ma riuscivo a respirare lo stesso.Ho anche visto due pokèmon all'inizio dell'onda enorme,che la comandavano.Mi ricordo solo che uno era bianco,con delle pinne a forma di ali,una coda lunga e con degli occhi corazzati di blu attorno.L'altro,assomigliava ad una balena ed aveva dei segni rossi sulle enormi e tonde pinne.La coda assomigliava ad una coda di uccello,ma tutta attaccata,ed aveva degli occhi rossi,come del resto anche l'altro pokèmon gli aveva,che trasmettevano paura e sottomissione.Successivamente,si sono accorti che li guardavo e si sono avventati contro di me. Mi hanno sbattuto dappertutto,attaccandomi di continuo.Dopo sono svenuto e non mi ricordo cosa sia successo!
Paolo e Marco furono sconvolti da quello che disse Mesprit.Dopo,intravedero su di lui una squama azura,che brillava come lo zaffiro. La portarono dal prof.Rowan e la fecero analizzare. Successivamente scoprirono che era una squama di Kyogre,il leggendario pokèmon oceano. Poi notarono che su Mesprit c'era anche una specie di squama bianca.Analizzarono anche questa,e scoprirono che era un squama di Lugia,il pokèmon Immersione,che viene chiamato anche il Signore dei Mari. Paolo e Marco furono un pò sconvolti dagli indizi scoperti. Lugia e Kyogre sono pokèmon molto buoni,non farebbero mai una cosa del genere! Poi pensarono che forse erano stati posseduti da un pokèmon maligno,ma davvero molto maligno.Il pokèmon più maligno che ci sia è Darkrai,il pokèmon Neropesto,capace di far fare incubi alle persone e capace anche di possedere pokèmon. Paolo e Marco allora si portarono Mesprit con loro ed uscirono dal laboratorio,non sapendo che fare.Successivamente ci fu anche un terremoto ed un tornado. Paolo e Marco intuirono che erano stati Groudon a iniziare il terremoto e Rayquaza
a fare il tornado.Darkrai aveva posseduto quasi tutti! Ci furono anche uno strano fenomeno in cui tutte le cose volavano,dovuto a Mew e Mewtwo,un cambiamento dei colori,dovuto a Ho-oh,vari danni al mondo reale,dovuti a Giratina del mondo inverso,uno sbiadimento dello spazio,dovuto a Palkia,fenomeni temporali,dovuti a Dialga,e l'esplosione di molti Vulcani,dovute ad Heatran.Darkrai aveva posseduto tutti i pokèmon più forti per distruggere tutto e tutti. Molti secoli fa,il pokèmon Dio Arceus,creatore dei pokèmon,lo rinchiuse nell' isola Lunanova,creata apposta per lui.Creò anche una città,di nome Alamos,e disse a Darkrai che se lui avesse osato toccare con un dito la città lì vicino,sarebbe stato punito violentamente. Purtroppo,però,Darkrai,con l'aiuto dei pokèmon spettro,buio e psico,compresi i leggendari,riusci a rinchiudere Arceus in una prigione invisibile con scale per andarci,il tutto situato sulla vetta del monte Corona.Creò anche un oggetto,il flauto Cielo,che serviva per far divenire visibile e per far sbloccare la prigione di Arceus,suonandolo.Darkrai da quel giorno iniziò a far fare incubi a tutta la gente di Alamos. Arceus,per fortuna,creò un pokèmon di nome Cresselia,e la mandò a sorvegliare Darkrai e a non farlo esagerare con gli incubi.Purtroppo Darkrai un giorno sconfisse Cresselia ,uscì dalla sua isola e iniziò a possedere i pokèmon leggendari che comandavano la terra. Cresselia però si risvegliò dal lungo sonno datogli da Darkrai e con il suo potere riportò Darkrai nell'isola di Lunanova,costruendo anche delle barriere invisibili attorno al rifugio di Darkrai,un angolo nella foresta dell'Isola Lunanova,bloccandolo così in un punto fisso. Per la sua ira, il suo potere di possedere i pokèmon diventò ancora più potente,così come diventò il suo potere nella lotta. allora lui iniziò a comandare i pokèmon leggendari anche a grandi distanze. Cresselia cercò di fermarlo,ma purtroppo venne posseduta anche lei,alterando così le fasi della luna. Arceus non poteva fare niente,perchè Darkrai gli aveva tolto anche i poteri,e li poteva usare soltanto fuori dalla prigione. Ma lui non poteva uscire! Per questo Arceus spera che qualcuno trovi il flauto cielo,che Darkrai ha nascosto in un tempietto nel Monte Corona,precisamente sulla cima. Chi lo trova in cima la Monte corona,lo deve suonare immediatamente,così da liberare Arceus che così può sconfiggere ed eliminare Darkrai. Marco raccontò tutta questa storia a Paolo,che disse che sarebbero stati loro a trovare il flauto Cielo e a liberare Arceus,vendicandosi così di tutti i disastri combinati da Darkrai. Durante il viaggio per il monte corona, i due amici incontrarono anche Uxie e Azelf,che si offrirono di aiutarli nella loro avventura. Con loro andò anche uno Shaymin,il pokèmon gratitudine,piccolo ma con grande forza di volontà.Arrivati sulla vetta del Monte corona,tutti iniziarono a cercare il flauto Cielo nel tempietto. Grazie al fiuto infallibile di Shaymin,riuscirono a scovare il flauto cielo. Paolo lo suonò. dopo qualche secondo,ci fu un'enorme esplosione che generò una sfera biaca e lucente,che man mano prese la forma di una scala lunga. Successivamente apparve anche una piattaforma protetta da barriere trasparenti,ma molto solide. La luce sparì,e Paolo e Marco videro Arceus sulla piattaforma,che,liberatosi,corse da loro a ringraziarli perchè l'avevano liberato. Li disse che loro avevano fatto una cosa buona a liberarlo,e li disse anche che Darkrai doveva essere assolutamente sconfitto,per non creare altri guai. Allora Paolo fece entrare Mesprit e Azelf in delle pokè ball,che si mise in tasca facendole diventare piccole. La stessa cosa fece Marco,con Uxie e Shaymin. Dopo,i due amici salirono in groppa ad Arceus,e in un momento arrivarono alla foresta dell'isola di Lunanova,precisamente al rifugio di Darkrai. Arceus fece scendere i due amici,e li chiese di far uscire ipokèmon dalle pokèball. Così fecero: Uxie,Azelf,Mesprit e Shaymin uscirono dalle loro pokèball. dopo Arceus chiamò telepaticamente i quattro Regi (Regirice,Registeel,Regirock e Regigigas) e molti pokèmon forti (Electrivire,Dusknoir,Tangrowth,Magmortar,Rhyperior,Infernape,Empoleon,Torterra,Charizard,Blastoise,Venusaur ed altri forti). Tutti questi pokèmon insieme iniziarono a creare una sfera che univa tutti i tipi di pokèmon (Fuoco,acqua,erba,roccia,ecc...). Darkrai se ne accorse,e creò una sfera enorme come l'altra insieme a tutti i pokèmon che aveva posseduto. La sfera del bene era color Arcobaleno,mentre quella del male era tutta nera. le due sfere si scontrarono,creando un esplosione gigantesca,che coprì il cielo della regione di Sinnho e acciecò ogni essere vivente. Dopo qualche secondo tutto svanì,e al luogo dello scontro erano rimasti solo Arceus e Darkrai. Tutti gli altri pokèmon che c'erano erano stati spazzati via dall'esplosione dello scontro. Darkrai era a terra,svenuto per la potenza dell'esplosione. Arceus usò allora la mossa Giudizio,e così facendo fece svanire Darkrai e lo rinchiuse in una prigione situata molto lontano dalla terra,le cui barriere resistevano ad ogni potere,anche a quello di Arceus. Dopo,quast'ultimo andò la Paolo e Marco e li disse: Grazie per quello che avete fatto! Aveta salvato tutti i pokèmon da un guaio grandissimo! Se non ci fosse stati voi due,Darkrai avrebbe dominato il mondo intero!Grazie,grazie per quello che avete fatto. per mio ricordo,vi dò questo!" e Marco e Paolo "Cos'è?" Arceus rispose "E' una squama della mia pelle,è molto preziosa,non la perdete!" e svanì nel nulla. da quel giorno,Paolo e Marco furono considerati veri eroi,e diventaroni famosi in tutto il mondo dei pokèmon!

FINEEEEE! 

 

L'EROISMO DI MARCO 2

 

Un bel giorno Marco e Azelf stavano giocando nelle vicinanze del monte corona,ad un certo punto un ragazzo con 3 pokemon strani.
Marco chiese al ragazzo come si chiamasse e rispose che si chiamava Adriano,Adriano disse che i suoi amici erano tre pokemon venuti dall’isola dei 3 smeraldi che non esistevano nella regione di Sinnoh ma in una regione lontanissima chiamata Mariner dove i pokemon sono quasi tutti di tipo acqua e sono pokemon sinni.
Adriano disse che si chiamavano Zarinel,Franel e Planel i 3 pokemon rari chiamati diamantini.
Marco si presentò e presentò Azelf,Adriano era molto contento di aver visto per la prima volta Azelf e mentre parlarono arrivarono Carlo e Luca con Mesprint e Uxie.
Marco chiese a Carlo perché avevano Mesprint e Uxie che gli seguivano e Carlo rispose che avevano visto due sfere per terra e sono andati ai due laghi per sbaglio Mesprint e Uxie hanno toccato le sfere e si sono fatti catturare.
Carlo e Luca dopo un attimo di silenzio decisero di diventare degli allenatori,Marco allora decise che Azelf era il suo pokemon e lui l’allenatore,Adriano disse che lui era gia un allenatore con 3 pokemon.
Marco,Luca,Carlo e Adriano sene andarono e fecero la promessa di tornare di nuovo al monte corona ma con tutte le medaglie delle palestre.
Dopo 3 anni Marco,Luca,Carlo e Adriano tornarono al monte corona con tutte le medaglie ed erano gia cresciuti,appena si videro i 4 ragazzi si riconobbero e fecero una lotta a 2 cioè Luca e Carlo combattevano insieme e Marco e Adriano combattevano insieme.
Marco lanciò in campo Azelf,Luca lanciò in campo il pokemon Mesprint,Carlo lanciò in campo Uxie e Adriano lanciò Zarinel.
Passarono 3 ore e vinsero Marco e Adriano che andarono insieme alla lega pokemon,Marco appena arrivarono davanti alla lega pokemon si sfidarono, Marco vinse contro Adriano che entrò nella lega pokemon,Marco vinse contro i super 4 e divenne il nuovo campione.
Il giorno dopo Marco festeggiò la vittoria con Luca e Carlo ma Adriano non venne alla festa e Marco decise che li giorno dopo doveva andare a casa sua a chiederli perché non era venuto.
Marco il giorno dopo andò con Luca e Carlo a casa di Adriano e la mamma gli disse che non era tornato a casa sua da il giorno scorso,i 3 ragazzi andarono allora alla vetta corona e videro Adriano vestito tutto di nero con vicino il capo del team Galassia svenuto,Marco fece uscire dalla sfera pokemon Azelf e usò contro Adriano psicoraggio ma mentre attaccò comparì Darkrai che protesse Adriano,Adriano disse che ora i suoi pokemon erano nei tre laghi legati e disse tutto ciò che era successo,Marco allora mandò pure in campo il pokemon Empoleon e attaccarono senza successo Darkrai.
Darkrai attaccò i 2 pokemon e i 3 ragazzi,Marco gridò un desiderio,Jirachi comparve e distrusse Darkrai e fece perdere la memoria a di Darkrai a Adriano.
Adriano andò ai tre laghi e liberò i suoi pokemon e tornò a casa vedendo la mamma con le lacrime agli occhi.
Adriano strinse la mamma e da Marco a giocare.
Marco era molto felice di aver rivisto dopo 5 anni il pokemon che gli aveva salvato la vita.


Informativa sulla privacy
Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!